Fabio Montanari

Fotografo boudoir, eventi e sport

Tecnica fotografica

5 Consigli per la fotografia di ritratto

Foto: Fabio Montanari

Un ritratto è una rappresentazione di un individuo che cattura la personalità, l'emozione e la fisicità. I ritratti migliori sono quelli autentici e rappresentano il soggetto nella sua forma più vera, con emozioni.

Storia del fotografia di ritratto

Felix Nadar portraits

©Felix Nadar portraits Sarah Bernhardt

La fotografia di ritratto è stata una delle prime forme di fotografia praticate dai primi fotografi e ha una lunga e interessante storia che si è evoluta insieme alla tecnologia della fotografia.

Fin dal 1839, anno in cui Louis Daguerre inventò la fotografia, i primi fotografi iniziarono a sperimentare la tecnica del ritratto fotografico. All’epoca, la tecnologia fotografica era ancora primitiva e i tempi di esposizione erano molto lunghi. Ciò significa che i soggetti dovevano rimanere immobili per diversi secondi durante lo scatto. Questa tecnica era conosciuta come “dagherrotipia” e veniva utilizzata per creare ritratti in bianco e nero.

Nel corso del XIX secolo, la tecnologia fotografica si sviluppò rapidamente e il tempo di esposizione si ridusse notevolmente. Ciò consentì ai fotografi di creare ritratti con tempi di posa molto più brevi, rendendo il processo di scatto più semplice e meno faticoso per il soggetto.

Con l’avvento della fotografia a colori, alla fine degli anni ’30, i ritratti fotografici cominciarono a diventare più vivaci e realistici. La fotografia a colori permise ai fotografi di catturare la gamma completa di colori presenti nella vita reale e di creare immagini più realistiche e dettagliate dei soggetti.

The intriguing life of Irving Penn 100 years of capturing beauty
 
The Metropolitan Museum of Art will present a major retrospective of the photographs of Irving Penn to mark the centennial of the artist’s birth. (Right) Ingmar Bergman, Stockholm; (Left) Pablo Picasso at La Californie, Cannes. Promised Gift of The Irving Penn Foundation.

Negli anni ’50, la fotografia di ritratto subì un’ulteriore evoluzione con l’avvento della fotografia a medio formato e delle pellicole di alta qualità. Questo permise ai fotografi di creare immagini con una risoluzione e una nitidezza molto maggiori, consentendo loro di catturare dettagli ancora più fini.

Negli anni ’70, la fotografia di ritratto subì una nuova evoluzione con l’introduzione della fotografia digitale. La fotografia digitale permise ai fotografi di creare immagini di alta qualità senza dover passare attraverso il processo di sviluppo della pellicola. Inoltre, la fotografia digitale permise ai fotografi di visualizzare le immagini in tempo reale e di apportare modifiche in tempo reale.

Negli ultimi anni, la fotografia di ritratto ha subito un’ulteriore evoluzione con l’avvento della fotografia mobile e dei social media. La fotografia mobile ha permesso a chiunque di scattare e condividere foto di ritratto in tempo reale, mentre i social media hanno dato una nuova vita alla fotografia di ritratto, consentendo ai fotografi di condividere il loro lavoro con un pubblico globale.

In sintesi, la fotografia di ritratto ha una lunga e interessante storia che si è evoluta insieme alla tecnologia della fotografia. Oggi, la fotografia di ritratto continua ad evolversi grazie alla tecnologia digitale e ai social media, ed è diventata una forma d’arte sempre più popolare e accessibile.

Le basi

Capitolo 1: Introduzione alla fotografia di ritratto

La fotografia di ritratto è un’arte che richiede un equilibrio tra abilità tecniche e una comprensione dell’essenza della persona che si sta fotografando. Catturare la personalità e l’essenza del soggetto richiede la scelta di tecniche fotografiche, l’uso di luci, l’uso di pannelli riflettenti e di altri attrezzi.

Capitolo 2: Scelta della tecnica fotografica per la fotografia di ritratto

La scelta della tecnica fotografica dipende dalle preferenze personali del fotografo e dallo stile che si vuole ottenere. Si può optare per una fotografia in bianco e nero o a colori, una ripresa in studio o all’aperto, con una profondità di campo ampia o ristretta, un’illuminazione morbida o dura. Tuttavia, qualunque sia la tecnica scelta, l’obiettivo principale è sempre quello di catturare la personalità e l’essenza del soggetto.

Capitolo 3: Scelta del luogo e del momento per la fotografia di ritratto

Il luogo e il momento scelti per scattare un ritratto possono influire sul risultato finale. Ad esempio, una ripresa all’aperto durante le ore dorate del tramonto può creare un’atmosfera romantica e calda, mentre una ripresa in studio con un’illuminazione morbida può creare un’atmosfera intima. In ogni caso, è importante scegliere un luogo che rispecchi la personalità del soggetto e che non distragga dallo scopo principale della fotografia.

Capitolo 4: Utilizzo delle luci per la fotografia di ritratto

L’illuminazione è uno degli aspetti più importanti della fotografia di ritratto. L’uso di luci morbide, come i softbox o i diffusori, può creare un’illuminazione uniforme e morbida, che enfatizza le caratteristiche del volto senza creare ombre dure. Le luci dure, come i flash o le luci puntiformi, possono creare effetti più drammatici, ma richiedono una maggior attenzione alla posizione della luce rispetto al soggetto.

Capitolo 5: Utilizzo dei pannelli riflettenti per la fotografia di ritratto

I pannelli riflettenti possono essere utilizzati per rimandare la luce sull’area del volto che si vuole enfatizzare. I pannelli possono essere di colore bianco, argento o oro, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere. Ad esempio, un pannello argento può creare una luce più dura, mentre un pannello oro può creare una luce più calda.

Tecnica fotografica

Tecnica fotografica per ritratto

©da Petapixel.com

Prima di iniziare a scattare un fitratto fotografico bisogna creare un progettoper organizzarsi nel lavoro da svolgere selezionando il luogo di scatto, la luce e l’attrezzatura fotografica.

Nella tecnica fotografica sono presenti la modalità di scatto in bianco e nero o a colori, una focale medio-lunga, un’apertura del diaframma per ottenere uno sfondo sfocato di qualità.

Con l’utilizzo del bianco nero si crea più enfasi ed emozione che l’espressione del viso ci restituisce, una focale media con apertura del diaframma sotto 1.8 ci fornisce uno sfondo scofadto più piacevole (effetto bokeh).

Il luogo o lo studio

Il luogo di scatto ha la sua importanza inquanto se decidiamo di scattare all’aperto o al chiuso la luce da gestire sarà differente. Nel primo caso dovremmo pianificare quando uscire per avere la luce migliore e desiderata metre nel secondo caso non avremo problemi di orario, pioggia, vento o altre intemperie ma saremo in grado di ottenere la luce che vorremmo con i flash o le luci continue con temperature calde o fredde.

Luci, softbox e pannelli riflettenti

Altri servizi

La fotografia di ritratto è un genere molto diffuso nella fotografia contemporanea, in quanto permette di catturare l’essenza del soggetto e di comunicare la sua personalità attraverso l’immagine. Il ritratto può essere realizzato in studio o in esterno, in base alle esigenze del soggetto e del fotografo.

Il fotografo di ritratto deve avere una buona conoscenza della tecnica fotografica, ma soprattutto deve avere una grande sensibilità artistica e un’ottima capacità di relazione con il soggetto. È importante creare un ambiente confortevole e rilassato per il soggetto, in modo da permettergli di esprimere la sua personalità davanti all’obiettivo.

Inoltre, il fotografo di ritratto deve essere in grado di creare un’illuminazione adeguata, che valorizzi il soggetto e che crei un’atmosfera coerente con l’immagine che si vuole comunicare. È possibile utilizzare la luce naturale o artificiale, ma è importante avere una buona conoscenza delle tecniche di illuminazione per creare l’effetto desiderato.

Un altro aspetto importante della fotografia di ritratto è la post-produzione. Il fotografo deve essere in grado di utilizzare software di editing, come Adobe Photoshop o Lightroom, per correggere eventuali imperfezioni, per regolare l’esposizione e il contrasto e per creare effetti speciali.

Il ritratto può essere realizzato in vari stili, in base alle esigenze del soggetto e del fotografo. Ad esempio, si possono creare ritratti in bianco e nero, che conferiscono all’immagine un’atmosfera nostalgica e intima. Oppure, si possono utilizzare effetti di luce e ombra per creare un’immagine drammatica e intensa. In ogni caso, l’importante è che l’immagine rappresenti il soggetto in modo autentico e naturale.

In conclusione, la fotografia di ritratto è un genere molto diffuso nella fotografia contemporanea, in quanto permette di catturare l’essenza del soggetto e di comunicare la sua personalità attraverso l’immagine. Il fotografo di ritratto deve avere una buona conoscenza della tecnica fotografica, ma soprattutto deve avere una grande sensibilità artistica e un’ottima capacità di relazione con il soggetto. La post-produzione è altrettanto importante per creare un’immagine che sia coerente con l’immagine che si vuole comunicare. Se stai pensando di avventurarti nella fotografia di ritratto, è importante acquisire una buona formazione tecnica e artistica, ma soprattutto avere la passione e la sensibilità necessarie per creare immagini che siano autentiche e naturali.

Esempio di una postproduzione fatta per intervenire in modo leggero sulla pelle senza snaturare completamente la realtà.

Content is protected. Right-click function is disabled.