Logo Fabio Montanari fotografo

Materiale didattico

Come scegliere un monitor per fotografia e video?

Per una fotografia curata nei minimi dettagli

monitor da scegliere

Quando si tratta di selezionare un monitor per l’editing fotografico e video, è essenziale prendere in considerazione diversi fattori per garantire una rappresentazione accurata dei colori e una qualità dell’immagine ottimale. In questa guida, esploreremo i punti chiave da considerare durante la scelta di un monitor dedicato alla fotografia e al video, offrendo consigli pratici per ottenere i migliori risultati.

Selezionare una risoluzione adatta:

La risoluzione è un elemento fondamentale nella scelta di un monitor per fotografia e video. Optare per un monitor con una risoluzione elevata consente di visualizzare i dettagli delle immagini con precisione. Si consiglia una risoluzione di almeno 1920×1080 pixel (Full HD), ma è preferibile puntare a una risoluzione superiore, come 2560×1440 pixel (2K) o 3840×2160 pixel (4K), per ottenere una maggiore nitidezza e chiarezza.

Spazio colore e calibrazione:

Per una resa cromatica accurata, è importante che il monitor sia in grado di coprire lo spazio colore sRGB o, ancora meglio, lo spazio colore Adobe RGB. Questo garantisce una gamma più ampia di colori disponibili per visualizzare e modificare le immagini. Inoltre, assicurarsi che il monitor sia calibrabile è essenziale per ottenere una fedeltà cromatica precisa. È consigliabile cercare un monitor con un’ottima uniformità del colore su tutta la superficie dello schermo.

Precisione dei colori:

La capacità del monitor di restituire i colori in modo preciso è cruciale per l’editing fotografico e video. Si dovrebbe fare attenzione a selezionare un monitor con un’alta precisione dei colori e un’ampia gamma dinamica. Verificare le specifiche del monitor per valutare la copertura dello spazio colore e la precisione dei colori, spesso indicate con il valore Delta E, che rappresenta la differenza tra il colore visualizzato e il colore reale.

Luminosità e contrasto:

Un monitor con una buona luminosità e un alto rapporto di contrasto permette di apprezzare al meglio i dettagli dell’immagine. Si consiglia di cercare un monitor con una luminosità adeguata all’ambiente di lavoro e un rapporto di contrasto elevato per ottenere una maggiore profondità delle tonalità.

Tempo di risposta e frequenza di aggiornamento:

Se si prevede di utilizzare il monitor anche per la visualizzazione di video o la modifica di materiale ad alta velocità, come i video a 60 fps, è consigliabile considerare un monitor con un basso tempo di risposta e una frequenza di aggiornamento elevata. Si raccomanda un tempo di risposta inferiore a 5 ms e una frequenza di aggiornamento di almeno 60 Hz.

Connessioni e funzionalità aggiuntive:

È importante controllare le opzioni di connessione del monitor per garantire la compatibilità con il proprio computer o altre sorgenti video. Inoltre, considerate funzionalità aggiuntive come un supporto regolabile in altezza, un pannello IPS (In-Plane Switching) per angoli di visione più ampi e la possibilità di utilizzare più monitor in un setup multi-display.

Considerazioni sul budget:

Durante la scelta di un monitor per fotografia e video, è importante considerare il proprio budget. Mentre i monitor di fascia alta con funzionalità avanzate possono essere costosi, esistono anche opzioni più accessibili che offrono buone prestazioni per l’editing fotografico e video. È consigliabile cercare un equilibrio tra la qualità desiderata e il prezzo.

Calibrazione del monitor:

Infine, è fondamentale ricordare che anche la calibrazione del monitor gioca un ruolo essenziale per ottenere risultati ottimali. Utilizzare uno strumento di calibrazione dedicato, come un colorimetro, permette di assicurarsi che il monitor restituisca i colori in modo preciso e coerente nel tempo.

Monitor vari

Consigli pratici per le caratteristiche del tuo monitor

CARATTERISTICA

Marca

Modello

Dimensione schermo

Tipo di pannello

Risoluzione

Luminosità

Contrasto

Gamma dinamica

Profondità colore

Frequenza

Tempo di risposta

CONSIGLIO

Modello di fascia alta

Da 24 a 32 pollici

IPS

2560 x 1440

300-400 nits

1000:1 o superiore

2.2 >

Adobe RGB >99% sRGB 100%

60 Hz minimo

5 ms o maggiore

VANTAGGIO

Sinonimo di garanzia, durata e assistenza tecnica

Il rapporto qualità/prezzo

Più è grande meno fatica faranno i nostri occhi

Sono adatti a un monitor pc da lavoro

Più alta è la risoluzione più nitidi sono i dettagli visualizzati.

Quantità di luce che viene riflessa o emessa dallo schermo

Differenza tra la luminosità massima e minima di un display

Quanto uniformemente il nero passa al bianco su un display

Descrive il numero di valori di colore per canale

Indica quanti fotogrammi al secondo possono essere visualizzati

Tempo necessario per un pixel di passare da spento ad acceso

Monitor EIZO CG2700S

CG2700S 1

Descrizione d'uso

Nitidezza e spazio per lo sviluppo creativo. Un monitor con una diagonale di 27 pollici offre spazio sufficiente per l’immagine, le palette e gli strumenti. La risoluzione di 109 ppi garantisce immagini nitidissime per un lavoro perfetto al pixel. .

CARATTERISTICA

Marca

Modello

Dimensione schermo

Tipo di pannello

Risoluzione

Luminosità

Contrasto

Gamma dinamica

Profondità colore

Frequenza

Tempo di risposta

DETTAGLIO

EIZO

CG2700S

27″ pollici

IPS (Wide Gamut)

2560 x 1440 pixel

 400 cd/m

1600:1

PQ, HLG

Adobe RGB >99% sRGB 100%

60 Hz

19 ms

Light Dark

Content is protected. Right-click function is disabled.